"Album di Famiglia" | Workshop di costruzione di marionette ibride

 

Diretto da Natacha Belova
con la collaborazione di Nadia Milani

Il workshop “Album di famiglia”, ha come obiettivo quello della creazione di una marionetta ibrida a taglia umana partendo  da una ricerca collettiva che consenta di avviare lo sviluppo di un progetto personale, sia esso uno spettacolo, un'installazione, un film o un altro.
Ogni partecipante quindi, costruirà la sua personale marionetta che rimarrà, alla fine del percorso, in suo possesso.  
Al lavoro di costruzione, verrà affiancato un lavoro di manipolazione, per ricercare le possibilità espressive, proprie delle marionette ibride.
Il centro del lavoro si basa sulla ricerca di possibili rappresentazioni che possono sorgere dalla tematica comune di un "Album di famiglia", sapendo che le dinamiche familiari sono al centro di ogni dinamica umana.
Andremo ad indagare le relazioni familiari, nelle loro diverse situazioni: negli eventi quotidiani o in eventi specifici e storici per articolare e approfondire questa tematica all’interno di elementi reali,  immaginari  o simbolici.
Attraverso questa ricerca, nelle genealogie e nelle soggettività di ogni partecipante, raccoglieremo le reinterpretazioni delle storie familiari (reali o fittizie) per dare il via allo sviluppo di un progetto artistico, personale, inedito e ricco di possibilità.

DESCRIZIONE DEL LABORATORIO

"Album di famiglia"
Ogni partecipante deve arrivare con un’idea di progetto personale e un album di foto di famiglia, che può essere vero o creato partendo da una ricerca personale, da illustrazioni proprie, da un libro, un fumetto, un testo o da personaggi reali, storici o immaginari.
L’album di famiglia sarà punto d’incontro per lo sviluppo del progetto personale di ogni singolo partecipante.

Prima tappa
Ogni partecipante presenterà il proprio album di famiglia all'intero gruppo. Quindi, formeremo cinque gruppi di tre persone per interrogarci sopra la storia di ciascuna delle presentazioni degli album di famiglia, in modo tale che ogni partecipante possa scegliere ed iniziare a sviluppare il personaggio che lo coinvolge più profondamente. 

Seconda tappa
Successivamente, ogni partecipante lavorerà separatamente e costruirà una breve drammaturgia, per spiegare al gruppo chi è il suo personaggio, qual è la sua storia e qual è la sua connessione con lui.

Terza tappa
Lavoro personale: costruzione di una Marinetta ibrida a taglia umana
 
Quarta tappa
Ricerca scenica. Al termine del lavoro di costruzione delle marionette,  andremo a ricreare situazioni ispirate alle fotografie degli album, e svilupperemo il lavoro con delle improvvisazioni guidate. Tutto in un quadro di libera interpretazione, con l'obiettivo di indagare le dinamiche familiari come gerarchie, segreti, manipolazione, eredità, costumi, tradizioni ecc.
 
Quinta tappa
Presentazione dei risultati, in una restituzione aperta al pubblico.
 
CONTENUTI
 
Proposta tecnica 
Creazione di una marionetta a taglia umana, con un corpo ibrido (cioè che si mescola con quello del suo manipolatore) 

Selezione del materiale adatto alla costruzione del progetto personale
Andremo ad analizzare le possibilità dei materiali con cui costruiremo le marionette. Vedremo i  loro usi, le loro caratteristiche, le loro possibili trasformazioni  e i loro limiti.
I diversi materiali utilizzati, le dimensioni della marionetta e la tecnica di manipolazione, sono elementi importanti che devono essere costantemente valutati.
Ciò sarà fatto attraverso tentativi pratici e di manipolazione che porteranno alla selezione finale delle soluzioni adottate per costruire la propria marionetta. Questo è un passo essenziale per darle vita, in modo che possa nascere in modo efficace e in armonia completa con un progetto personale,  uno spettacolo o una performance.

Testa
La testa può essere costruita con la bocca articolata utilizzando la tecnica della scultura in gommapiuma e rivestimento con tessuto elastico. 
Per le teste senza bocca articolata invece, useremo la tecnica della scultura dell'argilla che poi ricopriremo con una resina termo-modellabile e / o con il trasferimento di una fotografia su supporto cartaceo.
I partecipanti sono invitati a portare un paio di occhi, del colore e della dimensione che reputano più funzionale al proprio progetto personale.

Corpo
Il corpo sarà costruito con gommapiuma e giunture in pelle.
L'anatomia del corpo umano è una fonte insostituibile di ispirazione, ma si può decidere di rispettare o meno la realtà. È una decisione importante, una decisione che deve essere presa nei primi passi del progetto. Ricercheremo all’interno dell'imitazione della realtà, nella sua trasposizione, ed anche nella sua distorsione, perché tutto è possibile.

Il vestito
I partecipanti sono invitati a portare con sé quanti più vestiti possibili. Analizzeremo l’ epoca in cui “vive” la marionetta, i colori, i tipi di tessuto, le dimensioni e tutte le combinazioni possibili.
Per vestire una marionetta bisogna trovare il proprio equilibrio, comprendere  la  "resistenza" al movimento imposto dal manipolatore. La qualità dei materiali, i colori, i contrasti nei suoi abiti, giocano un ruolo importante nel plasmarne l'aspetto e nell’attirare l'attenzione e lo sguardo dello spettatore.
Inoltre, verranno apprese diverse tecniche per creare la simbiosi tra la marionetta e il manipolatore per rendere la marionetta il più credibile possibile.

Obiettivo finale
Il tempo a disposizione, sarà anche dedicato all'apprendimento del particolare linguaggio visivo, al carattere e ai possibili svantaggi di ciascuna marionetta, familiarizzando con essa in modo tale che il lavoro sul palcoscenico inizi a svilupparsi coerentemente.
Sarà proposto, per una verifica e il consolidamento delle tecniche apprese, una piccola presentazione pubblica alla fine del processo.



CALENDARIO

Il workshop si terrà da martedì 22 ottobre a sabato 9 novembre 2019, verrà diretto da Natacha Belova con la collaborazione di Nadia Milani,  presso il TEATRO BRUNO MUNARI di via Giovanni Bovio 5, Milano
Dal lunedi al venerdi:
Dalle 9:30 alle 11.30 lavoro in sala prove sulla manipolazione delle marionette.
Dalle 11.30 alle 12.45 e dalle 14:00 alle 17:30 lavoro in laboratorio di costruzione sotto la guida di Natacha Belova.
(gli orari possono essere soggetti a lievi modifiche in base al lavoro che si svilupperà nelle varie giornate)
N.B: Se lo desiderano, i partecipanti, potranno rimanere in laboratorio dal lunedi al venerdi  dalle 17:30 alle 19:00 e il sabato dalle 10:00 alle 17:30 per continuare in autonomia,  il lavoro di scultura e finitura delle proprie marionette.
Il 9 novembre alle 19:00, ci sarà una restituzione del lavoro svolto aperta al pubblico e la mostra degli album di famiglia di ogni partecipante al percorso
 
Natacha Belova conduce i suoi laboratori in russo, francese e spagnolo.
Nadia Milani tradurrà le sue indicazioni in italiano.
 
COSTI

Il laboratorio ha un costo di 750 euro piu IVA 22% (915 euro)
Il numero di partecipanti minimo per attivare il laboratorio è di 11 persone.
Il numero massimo è di 15 persone

Il pagamento andrà versato in due rate da 375 euro più IVA 22% (457,50 euro)
La prima rata entro il 15 giugno 2019
La seconda rata entro e non oltre il 10 ottobre 2019
 
N.B.: In caso di recesso a seguito del versamento della prima rata, esso non potrà essere restituito.

CANDIDATURE e INFORMAZIONI (anche su alloggi convenzionati):

Per inviare la tua candidatura, scarica il modulo di iscrizione al link qui sotto e invia una mail con il tuo Curriculum Vitae e una breve lettera motivazionale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

* La scadenza prevista per l'invio delle candidature è il 18 giugno 2019. 
   Qualora pervenissero più di 15 richieste, verrà effettuata una selezione.
Scarica la biografia artistica di Biografia Artistica Natacha Belova
Scarica la biografia artistica di Biografia Artistica Nadia Milani
 
 
FOTO DI WORKSHOP PRECEDENTI CONDOTTI DA NATACHA BELOVA

 
 
LINK VIDEO 
 
Breve presentazione:
 
Bruxelles:
 
In Italia:
 
In Cile:
 
In Malesia
 
In Brasile