Festival IF

IF Festival nasce nel 2007 per volontà del Teatro del Buratto come un nuovo spazio dedicato al teatro di immagine e figura all’interno del sistema teatrale di Milano e allo sviluppo di importanti rapporti internazionali come ad esempio per la sezione Frammenti d’Europa, che ha visto svilupparsi ulteriori trasversalità culturali, con collaborazioni con Enti culturali internazionali come Instituto Cervantes, Goethe Institut di Milano, il Consolato di Polonia e quello dei Paesi Bassi e così via.
IF festival ha visto passare da Milano (spesso in prima nazionale) prestigiosi artisti internazionali quali Neville Tranter, Duda Paiva, Stephen Mottram, Ulrike Quade, Familie Floz, Figuren Theater Tübingen e molti altri ancora, fino ai sudafricani Handspring Puppet con la regia di William Kentridge. Non dimenticando lo spazio di attenzione ad artisti italiani tra cui i maestri burattinai Luca Ronga, Gigio Brunello e Giulio Molnar o per piccole “personali” di interessanti giovani compagnie come Zaches teatro, Nudoecrudo teatro o incontri con “Maestri” nel teatro delle ombre come Teatro Giocovita. La proposta di IF si è arricchita negli anni di momenti complementari, tra cui la sezione Art performing district - con sconfinamenti ed esplorazioni nelle arte visive con le ospitalità alla performance di H H LIM e di Joan Baixas o con attenzione al teatro-danza, in rapporto con pupazzi e oggetti, come per le proposte dei coreografi Paola Bianchi o Luca Veggetti, con le sculture di Yoshida.
Da ricordare anche le edizioni di IF-OFF, sezione in "anteprima" attenta a proposte informali, occasione per giovani artisti in formazione e/o compagnie Off di proporre allestimenti e studi sul teatro di figura.
IF è stato anche occasione per proporre workshop e incontri di formazione per professionisti con grandi maestri ospiti come Familie Floez, Duda Paiva, Natasha Belova, Stephen Mottram, Nola Rae e altri.